Il Messico trema ancora: terremoto di magnitudo 7.1, oltre 150 morti

Nuovo violento sisma in Messico: un terremoto di magnitudo 7.1 ha colpito il Paese, compresa Città del Messico e Puebla. Il bilancio è di oltre 150 vittime. Nella capitale sono crollate decine di edifici, tra cui una scuola sotto le cui macerie sono morti due adulti e 20 bambini. Altri 30 sono intrappolati sotto le macerie. La maggior parte delle vittime è stata registrata nello Stato di Morelos. Molte persone sono ancora intrappolate.
Migliaia di persone si sono riversate nelle strade, terrorizzate. La scossa ha devastato il Paese nel 32esimo anniversario del sisma del 1985 e a dodici giorni dal terremoto di 8.2 che ha provocato oltre cento vittime. L’epicentro è stato localizzato a pochi chilometri da Chiautla de Tapia, a Puebla, a 50 chilometri di profondità.

Numerosi crolli, i quartieri della classe media i più colpiti – Le tv messicane stanno mostrando immagini di edifici crollati in parti molto popolose di Città del Messico. I quartieri abitati dalla classe media sono stati tra i più colpiti, come Roma, Del Valle e Napoles. Le autorità hanno sospeso le lezioni in tutte le scuole.

Il sindaco di Città del Messico: “Priorità alle persone intrappolate” – Il soccorso delle persone rimaste intrappolate dopo i crolli a Città del Messico provocati dal terremoto è la priorità delle prossime ore. E’ quanto ha affermato il sindaco Miguel Angel Mancera, dopo aver disposto lo stato d’emergenza della capitale. Nel ricordare che un treno della metropolitana della città è deragliato, senza provocare danni, a causa della violenta scossa, Mancera ha confermato che alcune aree della città sono senza energia elettrica. Le zone più colpite sono Benito Juarez, Cuahhtemoc, Coyoacan e Iztapalapa.

Sospesi tutti i voli – Il traffico aereo verso l’aeroporto internazionale di Città del Messico, distante 123 chilometri dall’epicentro, è stato bloccato dopo il sisma. Lo riferiscono i siti che monitorano il traffico aereo.(Tgcom)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts