Itinerari Turistici

Moltissime sono le località della Sicilia che meritano di essere visitate. ed esplorate. Le isole degli arcipelaghi, e le riserve naturali, aspettano gli amanti della natura, per stupirli con l’azzurra purezza del mare e con il fascino e la mediterranea luminosità dei panorami. Gli itinerari culturali si snodano tra i templi e castelli medievali sorti durante il regno di Federico II. Infine, feste, fiere e sagre ci riportano alle radici di questa terra e ci fanno godere della Sicilia vera. Parco delle Madonie
Tempio della Concordia

Itinerari tematici

Sicilia archeologica

Molti i siti archeologici in Sicilia conseguenza delle numerose

 civiltà che nei secoli si sono susseguite nell’isola.   

I castelli siciliani

Sorti durante il regno di Federico II , divennero poi prestigiose residenze.

Riserve naturali

Molti gli  itinerari, dove  mare, cielo e natura mediterranea aiutano a scoprire la magia di un’isola unica al mondo.

Feste e Sagre

Sicilia in festa

Numerose le città e i paesi, dove feste e sagre danno un’immagine di una Sicilia gioiosa.

Calendario

La Festa di Santa Rosalia patrona di Palermo è l’appuntamento  estivo più importante in Sicilia, ma tanti altri eventi caratterizzano l’Isola.

Le Isole

Egadi

Favignana, Marettimo e Levanzo: le tre isole note per la bellezza del mare e la natura incontaminata.

Lampedusa

La parte più meridionale del territorio italiano. Da scoprire tra immersioni e spiagge incontaminate.

Eolie

Informazioni storiche, geografiche e turistiche su ciascuna delle  isole dell’arcipelago eoliano.

Ustica

Bellezze archeologiche e naturalistiche d’isoletta del basso Tirreno.

Pantelleria

                  Parchi naturali, bellezze architettoniche,

                         tradizioni  e gastronomia tipica.

 

 

L’area delle Madonie ha sempre rappresentato un unicum di grandissimo interesse da non tralasciare compiendo una visita in Sicilia. Il massiccio madonita, nell’Ottocento meta di insigni botanici e naturalisti per i suoi endemismi, è ricoperto da folti manti boschivi e caratterizzato da interessanti fenomeni geologici. Circondato da morbide colline coltivate a vigneti, uliveti e mandorleti, il suo fascino si accresce per l’estrema vicinanza del mare. Dalle sue cime, infatti, si domina il tratto costiero tra la foce dell’Imera e del fiume Pollina e, nelle giornate limpide, si possono distinguere le sette isole Eolie. Lungo il litorale roccioso si aprono piccole cale, spesso delimitate da faraglioni, e le lunghe spiagge di Lascari, Cefalù e Castel di Tusa. I piccoli centri abitati, posti a raggiera attorno al massiccio centrale, sono ricchi di storia e molti sono i luoghi che hanno restituito reperti archeologici. I centri sono stati roccaforti con gli Arabi ed i Normanni ed infine con i Ventimiglia, veri e propri signori feudali, che per più di un secolo ne hanno controllato il territorio, impreziosendolo di opere d’arte. Al centro dell’area madonita si estende oggi il Parco delle Madonie a tutela del suo patrimonio naturale ed etno-antropologico.      quercia.gif     
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts

Leave a Comment