Messico, fortissimo terremoto nella capitale Città del Messico

Un altro fortissimo terremoto ha scosso il Messico. Crolli, panico tra le persone ed esplosioni in diverse città. Sono almeno 49 i morti nello Stato di Morelos, la cui capitale è Cuernavaca, città storica fortemente colpita.

Il sindaco di Città del Messico ha detto che ci sono informazioni su persone intrappolate in edifici crollati. ”

Nel distretto di Cuauhtemoc, dentro al quale si trova il centro storico di Città del Messico, almeno 12 palazzi sono crollati e in almeno tre di essi si sta lavorando per trarre in salvo persone rimaste sotto le macerie.

Almeno un edificio è crollato a Condesa, quartiere centrale di Città del Messico. “Ho visto cadere l’edificio, è parecchio alto, c’è molta gente dentro, non capisco perché non arrivino più aiuti”, ha detto alla tv messicana una donna che vive davanti all’edificio crollato che si affaccia sulla strada Amsterdam angolo Laredo del quartiere Condesa. Sul posto c’è una catena di uomini che stanno rimuovendo le macerie.

Almeno quattro persone sono morte a Puebla. Due donne sui 30 anni sono morte nel crollo di una parte della facciata di un edificio nel centro storico della città. Stavano camminando vicino alla cattedrale. Anche un uomo e una donna sono morti per il crollo di parti di edifici, uno dei quali ospita la Scuola normale dello Stato ..

La scossa è stimata di magnitudo 7.1 ed è stata registrata nel Messico centrale. L’epicentro è nella regione di Puebla, a 10 km di profondità.

Panico a Città del Messico dove il sisma ha scosso violentemente palazzi e abitazioni. Molte persone sono fuggite in strada. Nella capitale vivono oltre 20 milioni di persone.

Il traffico aereo verso l’aeroporto internazionale di Città del Messico, distante 123 chilometri dall’epicentro, è stato bloccato dopo il sisma.

La forte scossa ha avuto luogo nel giorno in cui nella capitale era in programma un’esercitazione antisismica in occasione del 32/o anniversario del devastante terremoto del 1985.

Le tv messicane hanno mostrato immagini di edifici crollati in parti molto popolose di Città del Messico. La televisione ha trasmesso immagini di colonne di fumo da una grande struttura. Uno degli edifici crollati è un grande parcheggio vicino a un ospedale.

La scossa giunge dopo quella dello scorso 7 settembre con una magnitudo pari a 8,2 gradi Richter, anche se esperti locali non confermano che tra i due sismi ci sia un collegamento.

La scossa è stata avvertita chiaramente anche, a Oaxaca, uno dei tre stati – insieme a Chiapas e a Tabasco – più colpiti dalla scossa del 7 settembre dove hanno perso la vita 100 persone. 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts