Piazza Armerina, scoperti affreschi del Cinquecento

Affreschi cinquecenteschi coperti da uno strato di calce. La scoperta casuale è avvenuta nel corso dei lavori di restauro al convento dei frati francescani di Piazza Armerina. Le pitture sono state rinvenute dagli operai della ditta di Alcamo che si è aggiudicata i lavori di restauro. Rimosso lo strato di calce delle volte del chiostro, sono state scoperte ampie zone di pitture.  Ricevute le  autorizzazioni della soprintendenza di Enna, sono stati eseguiti gli ulteriori saggi esplorativi.

“Non siamo ancora in grado di ricostruire il periodo storico e il soggetto – sottolinea padre Ettore Bartolotta, parroco dell’annessa chiesa di San Pietro e rettore del complesso monumentale – Una prima ipotesi è che possa trattarsi di una scena figurata che rimanda ad episodi del processo di Caifa. Ma, ovviamente, sono solo ipotesi. Solo il successivo lavoro di disvelamento delle altre pitture consentirà di leggere e datare l’intero ciclo pittorico”.

I lavori di restauro del convento dei frati francescani sono stati quasi ultimati. L’edifico fu edificato nel 1562  grazie al contributo del nobile Fra Girolamo Cagno, come attestano le insegne scolpite nel chiostro.  Gli ampi locali, ospiteranno alla consegna del restauro le attività sociali della parrocchia di San Pietro.

di Concetto Prestifilippo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Comments

comments

Related posts